ASSOCIAZIONE PROLOCO MONTI
Info contatti
Telefono: 3347457999 – Domenico Pes

info@prolocomonti.it

Associazione turistica

  • Nero Facebook Icon

La proloco

La Pro Loco di Monti   nasce come Associazione apolitica senza fini di lucro; obbiettivo primario è quello di riunire tutti coloro che hanno interesse allo sviluppo e alla valorizzazione del territorio e all’inremento della vita cittadina.

Nel corso di questi anni è sempre stata in prima linea nella promozione degli eventi e delle manifestazioni comunali anche partecipando alle fiere di promozione turstica nazionali ed internazionali, puntando sulla sensibilizzazione del cittadino e del turista in modo che possa apprezzare il patrimonio monumentale, artistico, naturalistico e tradizionale del territorio.

Monti Paese

Monti è un comune italiano di 2.465 abitanti della provincia di Olbia-Tempio. Sorge ai margini meridionali della Gallura. Situato alle falde della catena montuosa del Limbara, è circondato da vasti sughereti e vigneti che offrono i rinomati vini del disciplinare Vermentino di Gallura DOCG. Dal paese è possibile raggiungere facilmente l’altopiano di “S’Ambiddalzu”, caratterizzato da un paesaggio fatto di bassi cespugli ed enormi massi granitici erosi dal vento.

All’interno del suo territorio, di proprietà del demanio forestale sardo, esiste un’oasi di ripopolamento e di salvaguardia agro-faunistica in funzione e in piena efficienza da 70 anni. È popolato da cervi, cinghiali, mufloni, capre selvatiche, astori, falchi e talvolta si avvista anche “s’intulzu” la poiana sarda. È meta di turisti e scolaresche data la facile percorribilità delle stradine al suo interno attraversate di tanto in tanto da ruscelli cristallini e incontaminati.

Storia

Nel medioevo il territorio di Monti rappresentava il confine orientale del Giudicato del Logudoro e risentì positivamente dei nuovi sviluppi storici. Fu assiduamente frequentato dai mercanti pisani che qui acquistavano pelli, grano, cereali e il legno dei boschi di cui erano ricoperte le valli e le colline della zona. La dominazione dei Doria è testimoniata dalla presenza dei resti del castello di Crasta, costruito nella seconda metà del Duecento ed espugnato dai Pisani già sul finire del XIII secolo. In seguito Monti divenne proprietà dei Malaspina, nel XIV secolo fu annesso al Giudicato di Arborea, quindi divenne dominio degli Aragonesi che lo cedettero in feudo alla famiglia Deffenu da cui passò alla famiglia Farina fino al 1839, anno in cui fu abolito il feudalesimo.

Consiglio Direttivo

Presidente: Domenico Pes;

Vice Presidente: Piera Codias;

Cassiere: Domenica Cossu;

Consiglieri: Pieranna Mureddu, Torangelo Usai, Pinuccio Pinna;

Collegio Pobiviri: Caterina Satta, Masino Marras, Gianni Falchi;

Collegio Revisori: Salvatore Isoni, Gianni Elia Seu, Gavino Marras;